Un sms mette Ko l’Iphone

  • 0
Messaggio-Iphone

Un sms mette Ko l’Iphone

Tags : 

IL MESSAGGINO ARABO CHE METTE KO L’iPHONE

 

Un messaggio in arabo è in grado di mandare in tilt l’iPhone. La notizia è giunta come un fulmine al ciel sereno. Qualche mese fra i membri della comunità online Reddit si è sparsa una voce spaventosa; un messaggio in lingua araba avrebbe infatti paralizzato in pochi secondi un iPhone.

Tra l’infinita folla di patiti della tecnologia è suonato forte e chiaro un campanello d’allarme.

 

Il famosissimo smartphone del colosso Apple sembra quindi non più così immune da minacce come invece si pensava. L’azienda americana nacque dall’intraprendenza di Steve Jobs, Steve Wozniak e Ronald Wayne intorno alla seconda metà degli anni ’70 del novecento. Il primo esemplare, tutti senza dubbio lo ricorderanno, venne presentato proprio dal compianto Steve Jobs in concomitanza con la presentazione inaugurale del Macworld nel gennaio del 2007. Il 29 giugno sempre del 2007, migliaia di persone letteralmente impazzite iniziarono ad invadere i punti vendita  Apple negli Stati Uniti. Nel corso degli anni sono stati realizzati e poi messi in commercio altri sensazionali modelli; iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 5c e iPhone 5s gli ultimi in ordine di tempo. Le innumerevoli funzionalità rendono il prodotto altamente competitivo nel panorama mondiale. Basti pensare al telefono cellulare che usufruisce delle tecnologie GSM EDGE, oltre alla presenza di Wi-Fi e Bluetooth; è possibile inoltre porre in essere delle audioconferenze attraverso la fusione di più telefonate in contemporanea.

 

Il centro del problema sembra coincidere con il software; il sistema operativo IOS, a quanto pare, nasconde alcune falle che provocherebbero tali disagi. Il quotidiano britannico The Guardian ha, di recente, pubblicato un interessante articolo inerente proprio alla suddetta questione. Un testo inviato con i sistemi classici di messaggistica – si legge dall’articolo del Guardian – può causare il riavvio dello smartphone. La preoccupazione, intanto, aumenta con il passare delle ore.

 

Il passaparola ormai ha invaso i principali social network ed i vari siti e blog specializzati del settore. Insomma, il caso promette ulteriori colpi di scena. A tal proposito la ‘casa madre’ Apple ha prontamente gettato acqua sul fuoco con dichiarazioni che trasmettono tranquillità, almeno in apparenza. “Conosciamo il problema iMessage provocato da una serie di caratteri Unicode ed eseguiremo una correzione che sarà poi disponibile in un futuro aggiornamento del software”. Nel frattempo, però, gli utenti possono ricorrere a rimedi rapidi e di facile comprensione; i ‘rimedi della nonna’ 2.0 per intenderci. L’operazione richiede soltanto qualche minuto di pazienza; basterà infatti procedere alla disattivazione della schermata di blocco e delle notifiche.

 

Gli utenti più scettici sono convinti che in prospettiva i difetti del software andranno ad ingolosire gli hacker per inscenare gravi attacchi. Come se non bastasse, i messaggi incriminati sono scritti anche in lingua cinese. Inoltre il messaggio sembra capace di minacciare pure la sicurezza di Wathsapp, app popolarissima gestita dal social network Facebook.

 

In attesa di sviluppi prossimamente, il timore che l’iPhone possa ‘andare in crash’tormenta le notti dei clienti più affezionati al colosso statunitense. Un quesito sorge ora spontaneo e perentorio. Il complesso problema verrà brillantemente risolto? “Ai posteri l’ardua sentenza”.
FONTI: www.repubblica.itwww.ilgiornale.itwww.liberoquotidiano.it


Leave a Reply